Militari – POLITICA LONTANA DAI FATTI E LONTANA DA CHI PERDE LA VITA per “ scelte politiche “ . Trionfa solo e ancora la retorica delle parole dopo i lutti.

 ll ministro della Difesa riferisce a Montecitorio sulla morte del maggiore Giuseppe La Rosa e traccia il profilo dell'attentatore. Si tratta di un ragazzo di vent'anni che è stato arrestato. “La missione proseguirà come stabilito  
 ROMA – “Provo un'amarezza profonda, a fronte della gravità di quanto accaduto, nel vedere questa Aula vuota.
 Credo che sia a un fatto come questo che siamo chiamati a guardare se vogliamo comprendere il nostro compito e il senso della nostra missione”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro, aprendo la sua informativa in una Camera desolatamente semideserta sull’attentato costato la vita al Maggiore Giuseppe La Rosa  a Farah, in Afghanistan. Nell'agguato sono rimasti feriti altri tre militari.   Mauro ha anche tracciato il profilo dell'attentatore. Si tratterebbe di un giovane di circa vent'anni, “con barba corta, vestito in abiti marroni da adulto, che stava parlando con un poliziotto dell'Afghanistan national police al lato strada, nei pressi di un assembramento di gente”, ha riferito il ministro. Il ragazzo “è salito rapidamente sul mezzo in testa al convoglio e ha lanciato attraverso la botola superiore un ordigno, dandosi poi alla fuga e confondendosi nella folla”. 
la missione italiana in Afghanistan prosegue come stabilito. “Il governo ha intenzione – da spiegato – di proseguire la partecipazione alla missione Isaf in Afghanistan, concludendola secondo i termini stabiliti”, ossia nel 2014.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.