DIFESA F 35 – FINALMENTE UN PUNTO FERMO SULLE PENALI, NON CI SONO SE SI ABBANDONA IL PROGETTO F 35. IL PD, MAURO NON SFIDI MAGGIORANZA SU F35, ATTENDA VERTICE UE.

La questione degli F35 si risolve, secondo il ministro Mario Mauro ,  con una frase dello stesso ministro davanti alle commissioni Difesa, Esteri e Politiche europee del Senato: «Si dice che se ci ritiriamo dal programma per i caccia F35 non avremo penali. Ma abbiamo già speso 3 miliardi e mezzo di euro per la portaerei Cavour che dovrebbe ospitare gli F35 a decollo verticale. Allora non capiremmo per quale ragione abbiamo speso quei soldi».
TRE MILIARDI E 500 MILIONI per adeguare la Cavour mentre solo poco tempo fà il Capo di Stato Maggiore Marina ha detto che la Marina ” è in crisi , con navi vecchie ed avrebbe bisogno di nuove navi ” ?
(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 31 lug – 'Il ministro della Difesa Mario Mauro non puo' ogni settimana sfidare la sua maggioranza sulla questione degli F35″. Lo affermano in una dichiarazione congiunta i deputati Pd Luigi Bobba, Federico Gelli e Giorgio Zanin, ricordando la mozione della Camera che “riconduceva l'acquisto di nuovi sistemi d'arma (compresi gli F35) al prescritto parere vincolante delle commissioni Difesa del Parlamento. Affermare che abbiamo gia' speso 3,5 miliardi per ristrutturare la portaerei Cavour, in modo da predisporla ai nuovi aerei a decollo verticale – sostengono i tre deputati democratici – e' un modo di mettere il Parlamento di fronte al fatto compiuto”. Gli esponenti del Pd osservano poi che “il Ministro conosce sicuramente uno studio dello Iai, il quale ha evidenziato che un'integrazione delle forze armate dei paesi dell'Unione europea porterebbe per l'Italia ad un possibile risparmio di circa 8 miliardi sul bilancio della Difesa. Forse, anziche' operare continue forzature, il Ministro Mauro dovrebbe attendere i risultati del vertice europeo di dicembre dedicato proprio allo sviluppo di un sistema integrato di difesa europea”.

Related Posts

About The Author

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.